Radio Tiran(n)a: commenti a "La Zanzara" ed altro

Sperimentale. Per quelli che anno ancora voglia, pazienza, stomaco, masochismo (:-) ) di continuare a seguire la trasmissione "La Zanzara" che aveva dato origine a tutto ciò. Ma anche per chi abbia eventualmente voglia di commentare "il mozzaorecchie di Radio1".

81 commenti:

PaoloVE ha detto...

Adesso vorrei trovare il modo di far comparire nella home page il numero dei post per questa pagina e per le altre pagine tematiche, o comunque una segnalazione del fatto che ci sono nuovi post, in modo da renderle più fruibili.

Qualcuno sa per caso come potrei fare?

Ciao

Paolo

Francesca ha detto...

ma "l'earcutter" di Radio2.... chi sarebbe?

Il conduttore di Zapping ha traslocato da Radio1 RAI????

PaoloVE ha detto...

@ Francesca:

Errore di prestidigitazione :-)

Corretto!

Grazie

Paolo

Francesca ha detto...

Dedicato a tutti quelli che, nell'approssimarsi del Giorno della Memoria, preferiscono regalare spazi radiofonici a senatori (condannati in secondo grado per concorso esterno in mafia) con la fissa dei fantomatici diari del duce che con le leggi razziali procuro' combustibile umano i forni dei lager.


«Così i nazisti sterminavano i disabili»
Paolini: stragi rimosse, ormai se ne parla solo nei convegni scientifici
MILANO— Hadamar e Kaufbeuren non dicono niente, Auschwitz e Mauthausen dicono tutto. Eppure sono due facce, orrende, della stessa follia. Che riemergono dal silenzio con la voce di Marco Paolini, ancora una volta (leggi alla voce Vajont) nei panni del cronista della memoria per raccontare uno degli angoli più spigolosi e oscuri del nazismo. Il teatro civile di Paolini torna in televisione con una serata dedicata alle teorie dell’eugenetica che fra il ’ 34 e il ’ 45 portarono il nazismo alla sterilizzazione prima e all’eliminazione poi dei disabili e dei malati di mente, con la sperimentazione di tecniche di eliminazione di massa poi applicate anche nella «soluzione finale» contro gli ebrei e gli altri «impuri» . Spiega lo stesso autore e interprete: «È una storia di medici che hanno ucciso i loro pazienti, non è la storia di uno sterminio fatto da militari. Che il male sia fatto da gente perbene è un’idea semplicemente mostruosa» . Aggiunge: «Non è un’operazione archeologica nè una chicca da storici, perché dello sterminio dei disabili non si parla mai o quasi, se non nei convegni scientifici» . Archiviata la sterilizzazione di massa dei «diversi» come non sufficientemente efficace, i nazisti passarono alla loro soppressione — racconta Paolini, aiutato nel suo lavoro di ricerca dal fratello Mario, che opera nel mondo della disabilità — tramite il progetto elaborato da una società a partecipazione statale, la T4. «La comunicazione ufficiale alle famiglie, che consegnarono figli e parenti ai medici fu che erano state trovate le cure per le malattie più incurabili: quello fu il grande inganno» . Un racconto in prima serata, in diretta e senza interruzioni pubblicitarie (chapeau per la scelta) in onda su La7 il 26 gennaio alla vigilia del Giorno della Memoria. Teatro quanto mai azzeccato, l’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano. Titolo: Ausmerzen. Vite indegne di essere vissute. Ausmerzen significa «estirpare» , e già dice tutto. Vite indegne di essere vissute è il titolo di un libro uscito negli Anni 20, in cui questo pensiero viene introdotto: «Per familiarizzare con questa teoria e metterla in pratica ci vuole qualche anno» , sorride amaro l’autore. Perché «tra le priorità dei primi 100 giorni di governo di Hitler c’era la diminuzione delle bocche da sfamare, la riduzione del costo dello bilancio dello Stato» . Gad Lerner introdurrà il racconto e modererà il dibattito che gli farà seguito perché il testo rimanda all’oggi e pone domande quanto mai attuali: «Il mio compito — spiega Lerner — sarà quello di attualizzare il suo racconto per far capire come una logica aberrante, quale la selezione dei disabili avvenuta in un preciso momento storico per azzerare i costi sociali del loro mantenimento, si possa ritrovare anche nel mondo di oggi» . Basta pensare a quanti si chiedono se ha senso spendere soldi per gli insegnanti di sostegno o è uno spreco. Sul senso della serata aggiunge: «Io stesso mi sono chiesto: chissà quanti reggeranno questo racconto. Ma quando ho letto il testo sono rimasto inchiodato come credo resterà inchiodato qualsiasi telespettatore disposto alla sfida» . Chiude Paolini, che al suo ruolo di cronista tiene molto: «Gli attori servono se stanno al loro posto, non devono fare i profeti» . E non definite Ausmerzen un monologo: «È un dialogo in cui io dico tutto prima»

Michele Reccanello ha detto...

Arrivato Lui, il condannato per mafia, posizionato interruttore radio su: OFF

Ieri il suo nuovo idolo di GC, Matteo Renzi, non sa quel che dice:
"io sono dalla parte di Marchionne, dalla parte di chi sta investendo sul futuro delle aziende quando tutte le aziende chiudono. E' un momento in cui bisogna tentare di tenere aperte delle fabbriche e, diciamo la verità, è la prima volta che la FIAT anziché chiedere i soldi degli Italiani con la cassa integrazione prova a mettere dei quattrini per riagganciare alla locomotiva America anche Mirafiori e anche la struttura Italiana, quindi senza se e senza ma dalla parte di chi crea lavoro e chi crea ricchezza"

Al povero Renzi qualcuno poteva dirglielo che a Pomigliano c'è cassa integrazione, idem a Torino dove questa settimana sono fatti rientrare gli operai per partecipare al referendum, ma il cambio d'aria dalle parti di Arcore ha fatto si che le sue dichiarazioni somigliassero a quelle di B, che come ha giustamente sostenuto Donadi dell'IDV, dovrebbe, vista la carica che occupa, cercare di far incontrare le parti invece di fare il tifo per una sola sponda.

Se GC fosse avesse il cervello meno ottenebrato dal tifo almeno su questa cosa una piccola critica poteva fargliela a Renzi, invece di aggredire Donadi per le sue parole sensate.

francesco.caroselli ha detto...

Sentite l'ultima parte..
quando parla di dignità e indignazione.
E' strano che mi sia messo ad ascoltare Cruciani... soprattutto perchè son un grande fan di jack Folla.
Cmq datemi le vostre impressioni.
Bye

Diego ha detto...

Uh, il primo ascoltatore di ieri sera che si ostinava a dargli del TU è stato splendido. :-D

PaoloVE ha detto...

@ Diego:

e com'è stato ascoltare il nuovo ospite seriale Scilipoti? Sembra che meno hanno da dire più Cruciani li programma.

Ciao

Paolo

Diego ha detto...

Scilipoti (chiamato affettuosamente "Scili" dai due conduttori) l'ho sentito solo all'inizio. Poi, grazie al cielo, sono arrivato a casa.

PaoloVE ha detto...

...e stasera RUBYRUBYRUBYRUBY... alla zanzara si parla di GNOCCA! (sempre meglio che di Scilipoti).

Ciao

Paolo

Michele Reccanello ha detto...

Come ho sentito scily ho spento la radio. Ma si puo fare una trasmissione sul nulla? Perché scily è il nulla.

Ah, bei tempi quando c'era Maurizi!

Michele Reccanello ha detto...

Dai Paolo... ma in un programma che dovrebbe parlare di attualità la Gnocca ci sta come il cavolo a merenda. Ma credo che ormai più che Giuseppe dobbiamo chiamarlo Alfonso (Signorini).

Michele Reccanello ha detto...

stasera super Parenzo VS Straguadagno. DA Applausi.

Francesca ha detto...

Ci hanno gonfiato le palle con la meritocrazia per poi dover prendere atto che solo grazie al fatto di essere la faccendiera trova-gnocca (con quell'altro vecchio bavoso di Fede e l'indefinibile Mora) che l'gienista dentale, laureata in ispezioni orali al S.Raffaele, è diventata consigliere regionala con un lauto appannaggio a carico anche mio!
Eppero' i berluscones continuano a parlare di "faccende private"....

Michele Reccanello ha detto...

@on.Razzi

visto che fai parte dei cd. responsabili potevi far cadere il governo e rinunciare al dinero.

francesco.caroselli ha detto...

Inizio strepitoso....
Iva Zanicchi ahahahahahahaha

Francesca ha detto...

Buongiorno,

anche se ormai da quasi un mese ho staccato la spina dalla Zanzara, me lo posso immaginare con quanta enfasi ieri il Crux abbia ripetuto, dopo il rigetto della sfiducia all'indecente ministro Bondi, che ancora una volta "Berlusconi ha vinto"!
(anzi son pronta a scommettere!)

Ecco, immanginando che egli, come faceva nell'altro glorioso Blog di Authan, venga qui a leggere, gli risponderei con uno stralcio del bell'articolo di Michele Brambilla oggi su LA STAMPA:


Berlusconi non può tirare il fiato per il voto di ieri alla Camera, perché le nuove carte della Procura sono ben più preoccupanti per lui che non la perdita di un ministro. Già quello che si era letto nelle prime trecento pagine era a dir poco imbarazzante. Quello che comincia a trapelare dalle carte di ieri è ancora peggio. È desolante, sconfortante. A inchiesta iniziata e perfino a inchiesta ormai pubblica, non si è placato il giro di telefonate con cui si comunicavano compensi alle ragazze, assegnazioni di appartamenti, convocazioni di riunioni ad Arcore per stabilire una linea difensiva. Colpiscono in particolare le frasi pronunciate (e naturalmente intercettate) da Nicole Minetti, la consigliera regionale della Lombardia accusata di aver fatto da maîtresse. A scandalo scoppiato si sfoga, dice che si vuole dimettere, che vorrebbe avere una vita normale - fidanzarsi, sposarsi, avere figli - e non sa come fuggire dal pasticcio in cui s’è cacciata. Dice cose terribili sul premier, che accusa di averla messa nei guai e poi scaricata.

Non sappiamo se tutto questo comprenda dei reati. Ma sappiamo che in questi ultimi dieci giorni il presidente del Consiglio - e tutta una sfilza di testimoni interrogati dai suoi avvocati - hanno assicurato che non solo non ci sono reati, ma anche che non c’è neppure nulla di indecoroso. Ci hanno parlato di serate innocenti, di allegre canzoni, di film visti con un lettore dvd come fanno dopo cena milioni di piccoli borghesi. E invece il quadro che emerge è tutt’altro, e riesce davvero difficile (per non dire altro) sostenere a oltranza la tesi dell’equivoco, della millanteria, dello scherzo telefonico.

Non è tanto una questione morale, quanto una questione di credibilità politica. L’inchiesta di Milano sembra raccontarci il crollo di una classe dirigente, un crollo al cui cospetto quelli di Pompei contestati al povero Bondi sono ben poca cosa.



Sempre a margine della mia ex-trasmissione preferita, aggiungo che sarei pronta a scommettere che, non di Bertolaso e della cricca, ma di Saviano ancora santino della sinistra avrà parlato ieri il Crux chidendosi (come fa anche Stefano Cappellini su Il Riformista peraltro) "ma è mai possibile che decida Saviano?"

francesco.caroselli ha detto...

Cara francesca c'hai preso in pieno, Crux è stato li a gongolare all'ennesima vittoria di B in parlamento.

Per quanto riguarda la Minetti mi dispiace ma effettivamente sarà difficile che qualcuno si avvicini a lei in maniera "onesta". Nel senso che ormai tutti hanno dei "pregiudizi" su di lei.
Certo l'amore è cieco, ma bisogna sempre riconoscerlo.
Mi chiedo cosa spinge una graziosa ragazza a vendere l'anima al diavolo. Va bene che non si poteva certo aspettare questo sputtanamento ma cmq avrebbe dovuto fare il conto con la propria coscienza.
Spero per lei che riuscirà ad avere una vita normale, ma è difficile, vi immaginate alla prima lite di coppia cosa potrebbe rinfacciargli il suo compagno?

La sua storia mi intriga parecchio, se fossi bravo a scrivere ne farei un romanzo

Sempre sulla Minetti.
Qualche giorno quando era "accerchiata" dai giornalisti al consiglio regionale ha avuto il coraggio di urlargli
"ci vuole un po di decoro!"
Detto da lei mi sembra una frase alquanto infelice

Francesca ha detto...

@ caroselli

che avrà di intrigante una storiaccia simile poi?!?
e ti chiedi pure perchè lo abbia fatto!

aho' e scendi dal pero!

e dillo che ad intrigarti è quel bel paio di poppe (forse una quarta generosa) che mostra su un vitino da vespa!

francesco.caroselli ha detto...

La quarta intriga senza dubbio, ma la storia in se è interessante.
Partendo dal presupposto che tutti hanno una coscienza (persino gli assasini hanno una loro morale...i mafiosi sono dei ferventi cristiani etc...)

Questa ragazza ha visto la strada spianata verso il successo, ma è dovuto a scendere a dei compromessi allucinanti.

Guarda che non lo dico solo per la minetti.

Sono sempre stato li sul limite del pianto quando ad esempio ho visto le interviste delle iene alle prostitute africane....(che poi fra l'altro le presentano un'altra donna che le aiuterà ad uscire)
Storie terribili, di schiavismo etc..

la Minetti no...
è tutto diverso.

Poi lo so già che una storiaccia, non c'è bisogno che me lo dica tu...
ti ricordi che 2 gg fa mi hai redarguito per il post OT che feci su Ostellino?
Invece di cazziarmi perchè è OT vattelo a rileggerlo per capire cosa ne penso a livello sociale di certe abitudini.
...a livello umano invece sono morbosamente curioso....
Questa tipa si sarebbe potuto accontentare di un normale ricco e vecchio imprenditore se voleva solo i soldi.
Meno discredito sociale, ma gli stessi soldi con il surplus di famiglia e soprattutto normalità...
cosa l'ha fatta diventare quel che è?
Non è cosi banale.

Francesca ha detto...

da Mario Bracconi (Politica POP su REPU) di ieri:

L’Olocausto secondo Emilio Fede

Oggi è il 27 gennaio, giorno della memoria per non dimenticare la Shoah. E proprio oggi, con sublime senso della misura, il direttore del Tg4 Emilio Fede ha pensato bene di paragonare l’informazione italiana al nazismo.

Proprio il nazismo. Vale a dire i campi di concentramento, le camere a gas, gli uomini e le donne e i bambini messi in fila davanti alle fosse e freddati alla nuca. Quella cosa lì.

L’enormità è tale che si resta senza parole. Se proprio però lo si volesse prendere in parola, almeno si dica che dalle sue parti i nemici non si additano con le stelle gialle, ma con i calzini turchesi.

-----------------------------------
e chissà cosa ne pensa quello che in radio gli mandava sempre i violini in sottofondo....?

Diego ha detto...

Sì, ma la Minetti che canta "Il coccodrillo come fa?" ve la immaginate? Io è tre giorni che rido :-D

francesco.caroselli ha detto...

Il “piatto forte” della zanzara di ieri è stato senza dubbio l’intervista a Sallusti.
Devo ammettere che prima ancora che cominciasse l’intervista ero innervosito con Cruciani perché con la sua scelta da una visibilità ad un’inchiesta giornalistica alquanto discutibile... ero certo, fra l’altro, che gli avrebbe dato ragione.
Ma mi sbagliavo, infatti il disaccordo con Sallusti nasceva da considerazioni secondarie (di maniera) e invece si sono lasciati dire a Sallusti tanti stupidi luoghi comuni e contraddizioni, che nel mio piccolo proverò ad esporvi.
Cruciani ha dissentito da Sallusti dicendosi addirittura d’accordo con Parenzo che quest’inchiesta è “rimestare nel torbido” perché è una notizia vecchia.
Invece io credo che se un personaggio va alla ribalta del grande pubblico è giusto fargli le pulci: il controllo della stampa si esercita proprio in questi casi. Soprattutto se è un rappresentante delle istituzioni.
Ovviamente sottolineare il calzino turchese non rientra fra i doveri del” cane da guardia del potere”.
Ma la notizia infatti qual è? Che Ilda La Rossa si è concessa alla passione?
Certamente farsi guidare dalla carne è molto sbagliato perché professionalmente magari non si è lucidi e terzi.
Ilda La Rossa è stato sottoposta a Provvedimento disciplinare, un po come quando un giocatore prende un cartellino. Ci sono regole in magistratura, come sul campo da gioco che vanno rispettate, ma nel momento della violazione si usano le regole valide in quella professione.
Un fallaccio di Materazzi merita il cartellino rosso, non certo le manette!
Intanto la il CSM l’ha punita, e quindi non è vero che la magistratura lascia mano libera ai suoi “tesserati (per continuare il parallelismo con il calcio)… questa è una delle tante contraddizioni di Sallusti
Il problema è che i fatti (perché mi pare che siano innegabili) attribuiti alla Boccassini non sono reato. Avere una relazione (o diverse relazioni) con un altro adulto consenziente non è grave.
La Boccassini non si accanisce perché non è “retto” e morale, ma perché quel che fa potrebbe essere reato, codice penale alla mano.
E fin qui siamo nella semplici risposte “banali”, di puro buon senso.
Ma nel suo sproloquio Sallusti ha detto un mucchio di luoghi comuni da sfatare.
I magistrati non si rinviano a giudizio fra loro.
Possiamo dire senza troppo sconvolgere nessuno che effettivamente c’è una certa “condiscenda” di “casta”, ma da questo a dire che i Giudici non sono processabili e quindi degli “Untouchabales” c’è un abisso.

francesco.caroselli ha detto...

Non si può lasciar passare come un dato di fatto una simile castroneria.
La Boccassini nel ’82 non fu processata perché farsela con i giornalisti non è un crimine.
C’è un invece una storia molto interessante su un giudice...
Tale giudice non solo è stato indagato, non solo è stato rinviato a giudizio, non solo è stato condannato in primo grado, ma addirittura è stato condannato persino in appello!
E non per reatucoli, ma per concorso esterno alla Mafia. Un specie di Cuffaro dei giudici.
Ovviamente appena arrivata la condanna in primo grado è stato sospeso dal suo ruolo (che poi vi dirò).
Badate bene, non radiato, ma sospeso; questo è garantismo infatti si attende la sentenza definitiva ma nel frattempo se c’è una sentenza cosi grave, sebbene di primo grado, non si può lasciare un “presunto” giudice mafioso al suo posto (ma un discorso del genere dovrebbe cvalere per tutte le professioni, avvocati, ingegneri e benzinai e si, anche per i politici) lo si “congela” in attesa dell’ultimo grado di giudizio.
In Cassazione è stato assolto e quindi sarebbe dovuto tornare al suo posto, purtroppo per lui quando fu coinvolto nel processo era già molto anziano e quindi al momento del pronunciamento della cassazione non poteva rientrare in servizio perché era oltre i 75 anni di età, limite ultimo oltre il quale non si può piu operare in magistratura.
Vi svelo il nome del giudice è Corrado Carnevale, l’ammazza-sentenze, colui che “per i morti ha rispetto ma per certi no” per usare un’intercettazione in cui è stato sentito dirne di cotte e di crude su Borsellino e Falcone….
Ops..un’altra novità! I giudici non sono immuni dalla intercettazioni, altro luogo comune sfatato.I suoi ex colleghi di cassazione hanno stabilito che Carnevale non si può condannare perché le testimonianze degli altri giudici non sono valide in quanto il loro racconto si riferiva a fatti avvenuti nella stanza(ora non mi viene il nome tecnico) dove i giudici decidono le sentenze. E quello che succede li dentro è segreto. E’ una decisione assurda. E’ infatti di queste decisioni assurde che bisognerebbe parlare…
Il morale della favola è che alla fine Carnevale non avrebbe potuto piu fare danni per raggiunti limiti d’età e invece B con una delle sue prime leggi di queste legislatura l’ha rimesso al suo posto.
Si vede che questo è un giudice che gli piaceva.

Francesca ha detto...

Conoscendo la misoginia di Cruciani, e soprattutto l'insofferenza per le intellettuali snob che pontificano comodamente dall'estero, mi sbilancio a scommettere che alla Zanzara si parlerà della Prof. Michela Marzano e dei suoi appelli alla mobilitazione di protesta per la dignità calpestata delle donne!

http://www.repubblica.it/politica/2011/01/31/news/marzano_donne-11862547/?ref=HRER3-1

Francesca ha detto...

Tempi duri per il nostro agguerrito anti-gauchiste!

Carla Bruni dichiara: "Non sono piu' di sinistra"!

http://www.corriere.it/esteri/11_gennaio_31/bruni-sinistra-francia_3ba1db90-2d2f-11e0-becd-00144f02aabc.shtml

Francesca ha detto...

buongiorno,

....e comunque....dite quel che volete....ma anche ieri....BERLUSCONI HA VINTO!

francesco.caroselli ha detto...

Vittorio Sgarbi riscuote.
Sono stati resi noti i palinsesti della RAI.
Le sue difese al limite del grottesco (di cui abbiamo avuto buona prova l'altra volta proprio alla zanzara) gli sono valse la prima serata su RAI1.

Con il suo linguaggio delicato e forbito è l'intrattenimento perfetto per le famiglie.

Poi ci chiediamo perchè siamo una repubblica delle banane.
Vediamo cosa riesce a combinare, se perde le staffe bisognerà chiamare l'ambulanza...
Speriamo si tengano pronti, Crux li avverti tu?

Francesca ha detto...

Buongiorno,

scommettiamo che.....con tutto quello di cui si potrebbe parlare.... per esempio delle grandi opere ferme al palo o quasi (vedi SOle24H di oggi), della frustata al cavallo dell'economia già slittata di un altro giorno, il CdM non piu' martedi ma mercoledi.... stasera il solito prevedibile Cruciani lancerà anatemi solo contro le proteste anti-Cav di ieri ad Hardcore ?
No, forse parlerà anche di Celentano, giusto!

Michele Reccanello ha detto...

Buongiorno,

Strepitosa l'intervista di Daria Bignardi a Beppe Severgnini.

Non so per quale ragione è impossibile guardarla attraverso il sito de "La7".

Michele Reccanello ha detto...

...e sempre su Beppe Severgnini anche questa intervista in cui spiega perché si è andato via da matrix.

Francesca ha detto...

vista!

BSEV è un grande!

PaoloVE ha detto...

Stasera ho sentito Crux riprendere pesantemente il discorso anti berlusconiano del tredicenne al Palasharp.

L'ho sentito parlare per questo fatto di "prostituzione minorile".

Sono certissimo del fatto che per il caso di Ruby è stato più guardingo nell'usare questa definizione. Mooolto più guardingo. E probabilmente non l'ha proprio fatto, a meno che qualcuno l'abbia costretto a viva forza.

Ciao

Paolo

Francesca ha detto...

ahahhahah!!

Piu' scontato di un capo in saldo di fine stagione!

E me lo immagino a gridare tutto il suo sdegno contro quei genitori che di sicuro hanno spinto l'infante instillandogli il germe dell'anti-berlusconismo sin dalla culla!

Beh io l'ho visto il ragazzino e mi sembra piuttosto sveglio, son disposta a credere che sia stato frutto di una sua volontà precisa di denuncia e non certo la mania di protegonismo di mamma e papà magari foraggiata dagli organizzatori di L&g come invece avrà sostenuto il Crux.

Intanto le minorenni ad Arcore si moltiplicano..... di questo si dovrebbe indignare il caro Cruciani!

Michele Reccanello ha detto...

Buongiorno,

A proposito di ragazzini svegli, anch'io sentendo Crux ieri a proposito del ragazzino non sapevo che pensare, poi mi è venuto in mente che la scorsa settimana Sara del Giudice, la consigliera appartenente al PDL che ha fatto la raccolta delle firme per far dimettere la Minetti, dichiarò a "in Onda" di aver iniziato a far politica a 16 anni. Se questo è vero io non credo che sia una cosa che sia nata da un giorno a un altro, ma se mai maturata nel tempo. il Crux quindi da dei giudizi traschant senza nemmeno conoscere il contesto familiare in cui quel ragazzino è cresciuto.

E' proprio scontato...

carbonale ha detto...

Ciao a tutti, ho provato a chiamare al numero della zanzara, ma inutilmente. Allora mi sono ricordato di voi: ma li avete sentiti stasera?
Ho ascoltato solo una decina di minuti ma mi è bastato. La Maiolo, spalleggiata dal buon Cruciani, che "era daccordo al 100%", sosteneva l'inutilità di dare servizi ed aiuto ai Rom in quanto non hanno il senso dell'igiene e rifiutano di adattarsi alla civiltà e che è più facile insegnare a fare pipì al suo cagnolino che ad un Rom!!!
Unica voce fuori dal coro quella di Parenzo, che ricordava come anche con indigeni, non bastava fornire loro uno strumento, ma prima gli si doveva insegnare ad utilizzarlo.
Dico solo una cosa: auguro ai quei due di trovarsi un giorno su un pianeta lontano, dove le abitudini, il inguaggio, le tradizioni siano diverse da quelle del nostro mondo "civile", dove gli abitanti locali li guardino con disprezzo perchè si vestono con stoffe colorate e non utilizzano la speciale vernice modellante che su "marte" è segno di decoro, o perchè si ostinano incivilmente a depositare i loro escrementi corporali in tutti i posti chiusi dove trovano qualcosa che abbia una forma vagamente concava e non utilizzino gli appositi slip con demateralizzatore e profumatore incorporato.
A parte tutto, mi sembra che la giornata della memoria per alcuni, di poca memoria, non insegni nulla e che il diverso, l'alieno, l'altro, spaventi ancora alla faccia della nostra tanto decantata CIVILTA'.

PaoloVE ha detto...

Benvenuto Carbonale.

La benevola ospitalità delle idee più retrive é una cifra ricorrente delle trasmissioni di Cruciani.

In trasmissione, al più con un dissenso divertito e bonaro appena accennato ha ospitato (spesso ripetutamente) e lasciato sproloquiare Salvini, Prosperini, Blondet, Ruggiero, leader di Forza nuova,...

La miaimpressione rimane che Cruciani voglia usare la sua trasmissione per sdoganare alcune idee particolarmente retrive ed abiette in un contesto in cui sinora non sono state accettate.

Immagina quanto mi piaccia l'idea...

Ciao

Paolo

Francesca ha detto...

Quando ho visto la Maiolo sul palco della convention di Bastia Umbra.... dopo la passione di Granata e la lucidità e misura di Bocchino....il garbo di Benedetto Della Vedova... mi son detta: "Ma cazzarola, Gianfranco, 'sto rottame della Milano da bere non lo dovevi proprio imbarcare "!

E infatti non mi sbagliavo.

Ora vado sul FareFuturowebmagazine e scrivo subito un reclamo a FLI che stimo per le posizioni veramente progressiste in materia di immigrati, come tante volte GF Fini ha testimoniato!

Chissà come godeva il Crux immaginando i dissidi interni di Fli che porteranno ad altri allontanamenti.... magari verso il leader dei responsabili suo amicone Scilipoti!

Michele Reccanello ha detto...

Ho sentito quello che dicevano Crux e Maiolo. Certo che il problema dei ROM non è di facile soluzione, ma nemmeno come vorrebbero fare quelli della lega.
Cosa fai li spedisci in Romania o in altri paesi. Idem per altri paesi che ospitano i ROM.
Non si risolve niente così perché tanto te li ritrovi prima o poi di nuovo in casa.

(Volutamente provocatorio) Allora forse si può costruire un bel campo di concentramento, con delle belle camere a gas. Così ritorniamo a 68 anni fa.

A me sembra che a vedere certi fatti di cronaca, non ultimo la vicenda di Fossalta di Piave, e l'atteggiamento di molti leghisti che predicano che i loro valori sono cristiani (ma dove?), il senso di umanità, di compassione, di pietà degli Italiani stia regredendo in maniere allarmante.

Certo è che in qualsiasi modo dobbiamo imporre a questa gente di cambiare atteggiamento e mentalità cominciando dai loro figli obbligandoli ad andare a scuola fino a 18 anni.

Michele Reccanello ha detto...

Sui rom vi segnalo questi video:

http://current.com/shows/vanguard-it/92495594_vanguard-rom-viaggio-nellest-europa.htm

http://current.com/shows/vanguard-it/92506390_allarme-rom.htm

Francesca ha detto...

Se Cruciani avesse fegato, questa sarebbe La frase del giorno

Dpo che il governo ha approvato il decreto per il rilancio dell'economia (si fa per dire), questa la replice di Bersani:
«Ma quale scossa, non fanno neanche il solletico»

Francesca ha detto...

MAIOLO CHIEDE SCUSA, FRASE INFELICE SU ROM
(ANSA) - Tiziana Maiolo si è scusata, in un comunicato, per le sue dichiarazioni di ieri sui rom a Radio 24 in cui ha detto che "é più facile educare un cane". Anche se ribadisce che ci sono problemi di integrazione. "Mi scuso per la frase infelice - ha spiegato in un comunicato l'esponente di Fli - ma i problemi di integrazione restano". L'ex assessore del Comune di Milano ha detto di "non pensare affatto che i cani siano meglio dei rom". "La mia esperienza di amministratore al Comune, dove ho svolto il ruolo di assessore alle politiche sociali dal 2001 al 2006 - ha aggiunto - è storia del mio grande impegno per l'integrazione dei rom, come delle altre etnie presenti in città".


TIZIANA MAIOLO "All'interno di una trasmissione 'leggera' ho ieri spiegato queste difficoltà - ha aggiunto -. Ho anche ricordato di aver personalmente salvato un bambino rom che a sei anni e mezzo era stato avviato dai genitori (poi arrestati e condannati) alla prostituzione. Perché a Milano purtroppo succede anche questo: ci sono minorenni rom avviati alla prostituzione. Ho ricordato che molti cittadini che abitano vicino ai campi rom lamentano il fatto che i ragazzini fanno spesso pipì sui muri delle case e che bisognerebbe insegnare loro che questo non si fa, perché i muri non vanno sporcati né da bambini né da cagnolini, tanto che io ho insegnato al mio cane a non farlo".

-----------------------------------
Maiolo, invece di scusarsi POI, attaccare la lingua al cervello PRIMA!

PaoloVE ha detto...

"Maiolo, invece di scusarsi POI, attaccare la lingua al cervello PRIMA!"

La Maiolo ha anche dato le dimissioni da portavoce del FLI milanese. Pensa che Cruciani, che aveva fatto solo un sottilissimo distinguo relativamente al fatto che sarebbe più facile educare un cane che un rom (ma non sull'impossibilità dell'integrazione, sull'odio verso i non zingari, insomma su tutto il resto del fiele versato), non si è scusato nemmeno dopo.

Ciao

Paolo

Michele Reccanello ha detto...

a proposito di Crux,

per chi se lo fosse perso, martedì sera, dopo mesi di oblio e bocca cucita, ha rispolverato la vicenda di Luca Telese, ammettendo che è stato segato a causa delle sue parole sulla Mercegaglia.

Francesca ha detto...

TOTO-ZANZARA a occhi chiusi!

Rimbalzo al programma di punta di Radio24 dopo l'intervista a "KlausCondicio", la stampella fascista del governo del puttanierie di Hardcore, Teodoro Buontempo, meglio noto come "Er pecora": "No ai gay ne La Destra
Daremmo cattivo esempio all'immaginario collettivo".



http://www.corriere.it/politica/11_febbraio_10/buontempo-gay-tessera-partito-destra_11376534-3525-11e0-b824-00144f486ba6.shtml

Francesca ha detto...

Consiglio caldamente una visitina al blog del grandissimo PEPPE CRUSCIANI!

L'ultimo post è POESIA!

http://giuseppecruciani.splinder.com/

Francesca ha detto...

il delirio di Giuseppe Cruciani ad Agorà!

Il giornalista ha detto che le donne fanno bene a dare il proprio corpo ai potenti. Cruciani ha detto “Ma in un mondo in cui c’è un uomo ricco e potente a cui si rivolgono donne che vogliono entrare nel mondo dello spettacolo è il segno che la società occidentale funziona. Negli Stati Uniti, in Francia e in Italia esiste la donna, o uomo, che si rivolgono all’uomo potente per ottenere qualche cosa”. Secondo questa “mente geniale”, la manifestazione del 13 febbraio ha un timbro oggettivamente Talebano.


http://maxsomagazine.blogspot.com/2011/02/il-delirio-di-giuseppe-cruciani-ad.html

Mah... sai che quasi quasi mi hai convinto, ci volevo andare a Milano.... ma ora..... MI FIONDO!!!

Francesca ha detto...

stasera ci scommetto i miei 2 euri che GC non sfotterà altri che Vendola e Di Pietro per la partecipazione alla piazza di ieri!


http://video.corriere.it/da-piazza-castello-duomo-oltre-60-mila-le-donne/1549054e-37b2-11e0-b09a-4e8b24b9a7d0


Se qualcuno ha seguito le mutande di Ferrara sabato su RaiNews24 e in particolare l'intervento della ZANICCHI.... che si è incartata pero', perchè li erano per dare addosso ai puritani moralisti bacchettoni e bigotti e lei invece ha raccontato di essersi sposata vergine alla bellezza di 27 anni!

Quando ha capito la cazzata, ha aggiunto "Poi pero' mi son rifatta"!!

Questi gli intellettuali sfoggiati da Ferrara per contrapporli a quelli del Palasharp!

francesco.caroselli ha detto...

il buon Crux si è portato una fotoricordo dalla manifestazione degli smutandati.
(Scusate, ma non aveva detto che le manifestazioni non gli piacevano e che non ci andava per principio? Boh, forse questa non era in piazza e quindi è accettabile).
Ovviamente non è proprio una foto, ma il suo corrispettivo radiofonico, una bella clip audio in cui Ferrara dice
"...e poi quel Cruciani è meraviglioso con il suo "dica, DICA!"
Se dovessi darne una rapresentazione plastica direi che somiglia al momento in cui l'addestratore da il markies (biscotto goloso) al suo cagnolino dopo aver fatto l'esercizio.
Se Cruciani avesse avuto una coda in quel momento avrebbe scodinzolato.


Se invece vogliamo metterla sul tragico-epico Cruciani sta facendo passi da gigante per diventare un Sith.
Orami "la sua parte" coincide sempre di piu con la parte oscura...
E si, lui vede la minaccia (fantasma) dei bacchettoni ovunque...

Paros Carfr (è il mi nome jedy)

Ragazzi questo post è da spellarsi le mani

Francesca ha detto...

Ieri sera mi sn fatta violenza ed ho ascoltato...ahimè....
una delle puntate piu' penose della storia, per quanto non si siano avvertite sirene di ambulanze.
Prima la Zanicchi e i commenti su Luca&Paolo a Sanremo che sbeffeggiano il Cavalier Pompetta (ma mica lui solo, anche Gian-Becchino!).
Poi sempre lei a dire che la Minetti è bravissima con l'inglese.... ma allora perchè invece di mandare una buzzicona con l'accento romagnolo come lei a Strasburgo non ce l'hanno mandata subito??
Poi Vattimo e gli chiedono se ha mai pagato uomini-prostituti e quanto....e quanti compagni ha avuti e di cosa son morti, se di AIDS o altro!
E lui il super-rico a rispondergli!
Poi alla fine Cruciani se ne è uscito a dire che riguardo al rinvio a giudizio è ridicolo e non è motivato che per simili presunti reati debba cadere un PDC!!

ho fatto male, anzi malissimo a risintonizzarmi sulla Zanzara.
meglio Radio2 a quell'ora o anche Radio3.

B ha detto...

Sentito due-minuti-due di zanzara, ieri sera.
Il tempo di sentire la sigla delle bocchinate (le dichiarazioni di Bocchino), che contempla una registrazione della Mussolini che scherza sul cognome dell'ex compagno di partito.
Mi è venuto in mente Fede quando faceva finta di non sapere il nome di Prodi o la pronuncia di Draquila.
Stomacato, una volta di più.
A quell'ora, ha ragione Francesca, è meglio Radio2... o anche Radio DJ, o Radio Marzurka...

Francesca ha detto...

toto-zanzara .... ma senza ascoltare!

NO ALL'ELECTION DAY: PD + IDV come buttare 300 milioni
Commento di GC: solito benaltrismo

CARMEN CONSOLI: provocazione in musica per la dignità della donna dopo il Ruby Rubacazzi gate
Commento di GC: non lo immaginate per quanto è misogino?

B ha detto...

Non posso credere che Ferrara si senta belloccio... ora anche Cruciani, per tenere il passo del suo mentore, penserà di dover dire qualcosa del genere? :-D http://espresso.repubblica.it/dettaglio/ferrara-se-questo-e-un-genio/2147407

PaoloVE ha detto...

Messaggio di servizio a tutti i fan de "La Zanzara": troverete spesso riferimentri al programma qui:

http://www.ilfattoquotidiano.it/blog/gruccia

Ciao

Paolo

francesco.caroselli ha detto...

sta proprio facendo carriera...
http://current.com/groups/promotion/93095002_il-tritacarne-sta-arrivando-su-current.htm

francesco.caroselli ha detto...

mah tuuta immagine
...
ma quello di current nn si sono accorti che Crux è tutto fumo?

---e dire che è un canale che stimo

Michele Reccanello ha detto...

Ospitata a sorpresa ieri alla zanzara per Fedele Confalonieri e il finto disinteressato crux a chiedere se è vera la notizia che a giugno Emilio Fede si dimette da direttore del tg4. Urge post di peppe!

Francesca ha detto...

ciao Mike

il post nuovo c'è..... ma è su altro soggetto.....

molto interessante e io naturalmente ho già commentato di approvazione!

Michele Reccanello ha detto...

sono l'ideatore di questo futile post

http://lavalvola.blogspot.com/2011/03/politici-scaldapoltrone.html

Clem ha detto...

Cruciani or ora su Euronews - The Network.
A parte che non parla in inglese come gli altri ospiti, ma l'intervento è stato "Credo le accuse a Berlusconi siano ridicole e finiranno in niente."
Fine.
Se, mutatis mutandis, l'avesse pronunciato un ascoltatore in trasmissione, via di "ma chi gliel'ha detto" "ma lei come lo sa" "lei ha già condannato Berlusconi".
Poveraccio -_-.

Michele Reccanello ha detto...

Telese VS Cruciani.

Telese Ci vuole coraggio.

francesco.caroselli ha detto...

Molte grazie a michele per i link con i video del festival del giornalismo, me li sto guardando con estremo gusto

Michele Reccanello ha detto...

@FC
guardati il Marco Travaglio di "carta bianca". Ma approposito del Crux, ma non ha ascoltato nessuno la sua performance di Venerdi? E mi rivolgo in particolare a Francesca che aveva accennato ai 2 conduttori, nel suo intervento di Giovedi, di Asor Rosa. Hai sentito Luca Feltri che cosa ha argomentato agli sbigottiti (non sapevano più che dire) Crux e Parenzo?

Clem ha detto...

Ho provato ad ascoltare la puntata, che ascoltare Cosino che le prende è sempre interessante, ma lo streaming dal sito non funziona e pur essendo uno smanettone di prima categoria, per queste cose la mia religione mi chiede di non sforzarmi se non funziona al primo colpo, che io non ci perdo niente e loro ci perdono un contatto.
Che poi, potrei forse magari al limite perdonare un sito non linux compatibile, ma NEWS FLASH, gente del sole 24 ore: i MAC sono fatti da un'azienducola chiamata APPLE che pare stia andando benino in borsa. Informatevi, magari.

PaoloVE ha detto...

Per tutti gli estimatori di Cruciani segnalo la recensione i Grasso al suo nuovo programma TV su Current:

http://tinyurl.com/cruciani

Enjoy!

Ciao

Paolo

francesco.caroselli ha detto...

Paolo ho letto l'articolo di Grasso che come al solito non capisce un cazzo. Cruciani li stava facendo il verso a Dexter, il serial killer buon....
almeno secondo me.


Ora vi propongo un link ad un articolo di Telese dal suo blog che è uno spaccato molto intimo di telese stesso e Travaglio.
L'ho trovato bellissimo.
enjoy
http://www.lucatelese.it/?p=4188&cpage=1#comment-36082

PaoloVE ha detto...

@ FC:

non so, non l'ho visto, e finchè insegue una Santanchè non credo possa interessarmi, ma so che ad alcuni quello che fa il Crux interessa. In fondo se ho messo su il blog è anche per dare uno spazio a chi frequentava l'Anti Zanzara.

Ciao

Paolo

PaoloVE ha detto...

@gcruciani@radio24.it

Ogg: Trasmissione del 27/04

Buonasera,

sono un ex ascoltatore della Zanzara ed ex frequentatore della compianta Anti Zanzara e stasera, dopo molto tempo, ho ascoltato una parte della trasmissione.
L'ho sentita battibeccare con l'ascoltatore che sosteneva che sosteneva che Borghezio fosse un violento e di aver goduto quando era stato malmenato, ascoltatore cui lei replicava dandogli per questo del violento ed assicurando con granitica certezza esulla base della sua personale conoscenza che Borghezio è tutto tranne che violento.

Le segnalo questo: http://www.youtube.com/watch?v=fh2QdbHtjHo .

Forse lei mi dirà che non si tratta di violenza, ma personalmente sospetto che se qualcuno le gettasse (per di più con atto deliberato e premeditato) del disinfettante addosso mentre va in treno lo troverebbe violento. E sospetto anche che troverebbe violento anche me se glielo augurassi, cosa che non faccio.

Credo quindi che Borghezio sia violento e,peggio, credo molto motivatamente che sia un istigatore alla violenza.

Non condivido l'ascoltatore che diceva di aver goduto dell'aggressione a Borghezio (cosa che lo rende per me comunque meno violento di chi istiga ad esempio a cacciar fuori d'Italia a calci nel culo gli extracomunitari). Banalmente però come non piango per il rapinatore che si fa ammazzare dal metronotte, come non piango per il pappone che viene malmenato da un pappone più grosso di lui, non piango per chi semina odio e finge stupore quando ne raccoglie i frutti. Nessuno di loro se l'è andata a cercare, ma tutti erano consci che faceva parte del gioco.

Saluti

Paolo

Michele Reccanello ha detto...

ahahah,,,

l'ho sentito anch'io. Mio risulta che il pacifico Mario Borghezio - cosi definito dal crux alla zanzara - ne ha combinate parecchie. E quando l'ascoltatore che ha inneggiato alla violenza nei confronti del EuroParlamentare, è stato redarguito dal Crux e da Parenzo io ho solidarizzato con l'ascoltatore. Invio anch'io una mail di protesta.

Michele Reccanello ha detto...

Egregio conduttore,

Anch'io sono un (quasi) fedele ascoltatore e frequentatore del blog antizanzara.
Ieri sul finire della sua trasmissione ho sentito dare, sia da lei che da Parenzo, del pacifico a Borghezio. Basterebbe informarsi meglio e leggersi la sua biografia per sapere che non è così. In un paese normale avrebbe ragione a contestare pesantemente quell'ascoltatore che inneggiava alla violenza fisica nei riguardi dell'europarlamentare. In un paese normale però dovrebbe essere inammissibile candidare alle elezioni un personaggio così impresentabile e con un così "brillante curriculum", cosi come per molti altri che siedono in parlamento.
Purtroppo non è così, e allora non potrò che sostenere che quell'ascoltatore aveva le sue buone ragioni quando esternava quelle tesi che lei e Parenzo gli avete contestato. Solo quando il dilemma di avere questi personaggi impresentabile che ci rappresentano sarà risolto, solo allora si potrà tornare ad una dialettica più normale e consona ad un paese civile.

Saluti, Michele R.

Michele Reccanello ha detto...

Ieri sera a sorpresa dopo mesi di assenza negli ultimi minuti è ricomparso alla zanzara un'impacciato Luca Telese, raccattato da qualche parte da PArenzo

giuly ha detto...

Penosa la doppia morale di Cruciani e il sempre più scodinzolante Parenzo con Mario Giordano sulla pensione di Amato. Enorme e scadalosa, per carità. Ma sta malissimo in bocca a gente che, quando si parla di mega stipendi e mega pensioni di parlamentari e manager pubblici, parla impunemente di demagogia.

Michele Reccanello ha detto...

@July

Luca Telese ha fatto notare, a "in Onda" della scorsa settimana, a M. Giordano che è andato a cercare i casi più eclatanti che stanno a sinistra, e a destra neanche una parola. Non ho letto il libro e non mi interessa sapere se sia cosi o meno. Non è da ora che so di queste cose e ho provato un immensa rabbia quando hanno varato la riforma delle pensioni senza che i nostri parlamentari si intaccassero minimamente i loro medievali privilegi. E' comunque una vergogna che ci siano dei Giuliano Amato - da notare che è stato il braccio destro di Craxi e mentre la prima repubblica affondava lui ne è uscito candido come un giglio e non si è mai accorto dei miliardi che gli passavano sotto il naso! - che guadagnano una paccata di soldi e magari hanno scaldato la sedia per un solo giorno.

La vera riforma ci sarà solo quando il tempo speso in politica verrà conteggiato solo per le "marchette" per la pensione.

PS Se continuiamo di questo passo questi avvoltoi rimetteranno in piedi la tassa sul macinato!

Michele Reccanello ha detto...

Perdonate,

non @juli ma @ giuly

giuly ha detto...

Sono d'accordo. Ma io intendevo anche che ho sentito troppe volte Cruciani e il suo sodaletto scodinzolante affermare, rospondendo a gente comune che al telefono parlava di mega pensioni o maxi stipendi o liquidazioni, che fosse demagogia criticare queste cose, perché di fatto non impattanti sulla situazione economica italiana. Con Amato, tutto d'un tratto invece, apriti cielo.... solo per pubblicizzare il libro di Farinelli Giordano

B ha detto...

http://vergognarsi.it/?p=1023
Current non è la rete che trasmette il programma di approfondimento giornalistico (...) di Cruciani?

PaoloVE ha detto...

Due cose che potrebbero interessare i fan della zanzara o di cruciani:

http://salvogullotto.wordpress.com/

http://www.zanzaraparty.com/

enjoy!

Ciao

Paolo

Clem ha detto...

Grazie Paolo, corro a bloccarne gli IP.
E disinfetto il browser, già che ci sono. Incredibile, il primo dice che non è tanto schierato!! LOL! DEHEHIHO!

Michele Reccanello ha detto...

Segnalatomi su Facebook:
Cruciani riesce che riesce ad essere "simpatico" persino a Controcampo.

Francesca ha detto...

Dopo le sperticate lodi del Crux all'AD di FIAT,d i recente ospite di RADIO24, di cui tiene busto in bronzo nel tinello di casa che lucida con la linga, segnalo dal blog di Gilioli questo link datato ma molto istruttivo:

http://qn.quotidiano.net/motori/2011/03/29/481512-marchionne_report_indaga.shtml

Michele Reccanello ha detto...

se ve lo siete persi ecco tale Angelo dare (meritatamente tanto per cambiare) 10 al crux

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/10/03/zanzara-intervista-mamma-fiorito-radioascoltatore-bari-infuria/206332/