I "Liberi servi del Cav"

Buongiorno,

questa settimana temo sarò piuttosto off line, per cui cercherò di postare un po' di fill in preconfezionati. Abbiate pazienza...

Cavravvolutodì?...
Mentre siamo in trepida attesa degli esiti definitivi dei referendum vi posto quindi solamente una battutaccia per sfogare un po' della mia subdola perfidia...

La premessa è che nei giorni scorsi Giuliano Ferrara ha cercato di smuovere le acque nella destra tentando di rianimare una compagine politica che apparentemente da un po' di tempo sembra essere in stato comatoso: c'è, ma non fa nulla.

Ve lo immaginate Ferrara in camice con le piastre del defibrillatore in mano che urla "Lo stiamo perdendo!, Lo stiamo perdendo!" in stile telefilm ER? nemmeno io.


Ferrara: sobrietà innanzitutto
E così Ferrara ha convocato al teatro Capranica l'adunata di quelli che ha definito come nel titolo: i liberi servi del Cav. Hanno risposto un po' di persone come Vittorio Feltri, Alessandro Sallusti, Mario Sechi, Maurizio Belpietro,..., insomma, proprio quelli che il titolo faceva presagire, forse non tutti, ma cosa volete farci, in quel versante politico non è tempo di eroi (e forse nemmeno più di Resposabili)...

Ed è qui che il mio neurone preferito e solitario, tutto sudato dopo giorni e giorni di indefessa attività ha avuto un sussulto ed ha generato l'amletico dubbio qui sotto esposto, cui vi chiedo di rispondere in tutta sincerità:

"Liberi servi del Cav": secondo voi é ironia o autocritica? 

perchè ammetterete che da fuori è difficile capirlo...


Ciao

Paolo
Nel dubbio, senza certezze... ancora i folkstone

4 commenti:

Michele Reccanello ha detto...

Grande ironia. La risposta alla domanda è da ricercarsi nell'appellativo che si sono (giustamente) scelti. Liberi servi del cav., ovvero hanno scelto liberamente di essere dei servi del cav. Qundi qualsiasi cosa il cav. Fara loro saranno a lui fedeli, senza mai alzare un sopracciglio, una timida critica. Pet quelli va tutto bene cosi:L' importante è fare da maggiordomi e dire sempre di si.

Sandro59 ha detto...

Trattasi di autoironia più o meno come le randellate di Taffazzi sono auto-massaggi.

francesco.caroselli ha detto...

ho perso la sfida, pensavo non saremmo riusciti a superare il quorum.
Bellissimo.
Ora si può dire che gli antiberlusconiani sono la MAGGIORANZA del paese.
Assoluta.
Il risultato sul legittimo impedimento è la prova piu specifica e precisa che abbiamo perchè alle elezioni fra premio di maggioranza e alleanza con la Lega ci dobbiamo sorbire un presidente del consiglio che è odiato dalla maggiornza degli italiani. A parte il 33-35% dei votanti del PDL gli altri cittadini italiani non lo vogliono.
Questo deve essere il messaggio chiaro.
E ora prepariamoci a momenti delicati perchè la fine sono sempre il momento piu pericoloso di un cambio di potere...
penso che le proverà TUTTE.

Michele Reccanello ha detto...

@FC

Non c'entra niente. Il fatto che la gente sia andata a votare aal referendum è un conto. Il fatto di essere antiB. è un altro.