Problemi di logica

Buongiorno,

non so bene come commentare le autorevoli quanto sconcertanti dichiarazioni che vorrebbero che la sentenza di condanna definitiva per i funzionari che gestirono il selvaggio pestaggio avvenuto durante il G8 alla scuola Diaz abbia privato le forze dell'ordine di "alcuni dei suoi uomini migliori".

La prima domanda che mi sono posto ricordando la portata di quello scempio è stata "Se questi sono i migliori, i peggiori cosa combinano?". Spero di non dverlo mai sapere.


E' ovvio che chi ha la responsabilità di contribuire al mantenimento dell'ordine e della giustizia non può nemmeno lontanamente avvicinarsi all'idea  di fabbricare prove false che avrebbero dovuto "giustificare" il selvaggio pestaggio degli ospiti della Diaz, e, probabilmente, scolpire la loro condanna per atti di violenza non a loro imputabili.

Queste non sono le parole che mi aspetterei di sentir dire dal Ministro dell'Interno di un Paese in cui il diritto abbia un qualche peso. 

Ed il fatto che dovrebbe essere un ministro tecnico non lo scusa, anzi: ricopre quel ruolo per l'alta competenza in materia che dovrebbe avere.

Ciao

Paolo

2 commenti:

Michele Reccanello ha detto...

Ciao Paolo,
se usi ancora facebook non so se hai visto la considerazione da me fatta in proposito, in risposta di un post di un amico...

Non ho mai creduto che la cosidetta società civile sia meglio della politica, e a conferma di questo c'è l'esempio delle scarso senso civico che osservo nelle persone intorno ha me. Quindi i politici rappresentano nel bene e nel male le qualità della società italiana. Ma quando leggo cose come quella postata dall' amico G.P. che riporta le dichiarazioni della deputata PDL Jole Santelli, la bilancia pende molto dalla parte del male. :-(
Questo era il post del mio amico:
LA DEPUTATA DEL PDL JOLE SANTELLI CONTRO LA SENTENZA DIAZ: ''MI VERGOGNO DI UNA MAGISTRATURA CHE CONDANNA I MIGLIORI UOMINI DELLO STATO''

O bimba...se avessi 3 manganelli, ti chiuderei i 3 buchi che hai ...e comunque, gente come te e come i mandanti dei manganellatori, dovrebbero essere come minimo purgati per 7 giorni e costretti a rimangiare il proprio PIL (prodotto interno lordo). Scommetto una palla, che vai anche in chiesa e ti confessi anche....ennesima prova della sua inesistenza. G.P.

B ha detto...

Sono sempre dell'idea che in certi casi sia il silenzio la scelta migliore.
Non si commentano le sentenze, si attuano.
Capisco che i giornalisti stimolino a fare dichiarazioni, ma chi ricopre incarichi di grande responsabilità dovrebbe guardarsene o cercare di essere il più possibile 'ortodosso', evitando accuratamente di esprimere posizioni personali. Credevo che proprio questo fosse uno dei caratteri distintivi dei cosidetti 'tecnici'.