Centro sinistra VS ???



Buongiorno,

provare a ragionare su quali possano essere i prossimi sviluppi in vista delle elezioni politiche mi pare essere un compito improbo, in assenza di due dati di capitale importanza: cosa abbia intenzione di fare la destra e cosa abbia intenzione di fare Monti.

Perchè in questo momento abbiamo un'unica sicurezza: la partecipazione del centro sinistra, con  leader e candidati non nominati ma eletti attraverso il meccanismo delle primarie. Restano alcune incertezze sulle alleanze. Maledetti i comunisti e le loro trame! Come faremo adesso a dire che Bersani ed il partito sono una manica di burattini nelle mani dei vecchi dell'apparato e di D'Alema? :-)

Già sul M5S incombe l'incognita della presentazionedelle firme a supporto della lista, visto che lo stesso Grillo ammette che la struttura estremamente liquida del movimento potrebbe rendere difficile trasformare l'ampio consenso che riscuote in una lista di sostenitori. Ma personalmente penso che anche su questo fronte possiamo essere ragionevolmente certi di vedere i grillini come protagonisti*.

Al centro si propone il dubbio su cosa voglia fareMonti: senza di lui mi pare che l’UdC sia destinato all’irrilevanza, ma con Monti rischieremmo di avere un partito personalistico (suo malgrado) anche in quell'area politica. E di giocarci il piano B di una autorevole figura super partes spendibile per un secondo governo di emergenza nazionale in caso le elezioni non portino ad un risultato che permetta di governare.


A destra le dichiarazioni di Berlusconi ricordano certi risvegli dall'anestesia, quando il paziente si produce in discorsi privi di senso e logica. Mi ritiro se si candida Monti, ma deve starci la Lega se no resto e facciocadere le giunte di Venetoe Piemonte e comunque il candidato è Alfano. In sala risvegli nel post operatorio uno così lo tengono in osservazione ancora un po', ma l'assoluta centralità di Berlusconi nel PdL costringe a prendere sul serio anche questi vaniloqui, con la conseguenza che non si sa chi sarà il leader, quale la coalizione e nemmeno il partito (PdL? FI 2.0 + [AN- Fini+ la Destra]**? Una delle due precedenti + Lega Nord oppure UdC oppure entrambi?).

Riassumendo, in questo momento siamo davanti ad uno spettro di possibilità che spaziano dalla corsa solitaria ad un match a quattro. Un po’ troppo per azzardare analisi. 

Nel frattempo credo stia facendo bene Bersani a focalizzare (anche con le primarie per i deputati) la campagna del PD su quello che è probabilmente l’unico competitor definito: il M5S. 

Anche se l'istinto autolesionista imperante nel PD porterà i solito a criticare la scelta di tutto: data, registrazioni, modalità e risultati delle primarie. 

Certo che certe volte, davanti ad alcuni soggetti, si capiscono (e, spiace dirlo, addirittura si apprezzano) persino le epurazioni grilline...

Ciao

Paolo

* se saranno protagonisti o marionette nelle mani di Grillo meriterebbe un post. Ci sto pensando...
** anche questa meriterebbe un post. Troppo casino. Qualcuno vuole scrivere quello che penso, così mi chiarisco le idee? :-)..

6 commenti:

F®Ømß°£ ha detto...

Buondì,

le critiche capziose alle primarie per i parlamentari, cui penso tu ti riferisca alla fine del post, sono deprimenti.

Rimando a quanto scrive NUCS: http://goo.gl/zuRy6.

Bersani ci ha messo pochissimo a decidere di fare queste primarie e la cosa fa evidentemente innervosire molti suoi detrattori, specialmente chi ce l'ha con lui a priori e per sentito dire.

Adesso bisognerà inventarsi un'altra scusa per sostenere che il PD è tale e quale al resto del panorama politico.

Aspetto fiducioso. So che non resterò deluso.

Saluti

T.

PaoloVE ha detto...

@ Tommaso:

"Bersani ci ha messo pochissimo a decidere di fare queste primarie"

"So che non resterò deluso"

Non allarghiamoci ;-)

in realtà la richiesta di primarie per i parlamentari è di vecchia data.

Comunque sono fiducioso anch'io.

Ciao

Paolo

renzo ha detto...

@ Paolo e Tommaso

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_dicembre_14/regione-lombardia-rimborsi-spese-indagati-quaranta-consiglieri-pdl-lega-2113155571451.shtml

Poi continueranno a dire che sono tutti uguali?

F®Ømß°£ ha detto...

@Paolo

"So che non resterò deluso" da chi troverà un'ennesimo motivo pretestuoso per attaccare il PD, cercando di portare avanti il mantra del "sono tutti uguali".

Saluti

Tommaso

Michele Reccanello ha detto...

@Paolo,
visto che nel post citi Monti, consiglio l'ascolto del podcast di nove in punto di stamane, in particolar modo nell'intervento dell'ascoltatore Vladimiro (ultimi minuti del file) che ne parla e fa delle riflessioni assai calzanti sul fatto che ieri, ennesimo cambio di rotta del caimano, ha offerto la guida del CDX al professore. Insomma secondo l'ascoltatore (purtroppo ha messo il dito sulla piaga), non cambierebbe molto rispetto a questo ultimo anno di governo, perché il nuovo parlamento nonostante Monti premier, nel caso di improbabile vittoria del cdx, sarebbe ancora ostaggio degli uomini voluti da B.

PaoloVE ha detto...

@ MR:

personalmente credo che l'unico fronte dal quale potrebbe realisticamente provenire qualche novità sia quello del PD.

Molto di quanto ha fatto Monti è stato anticipare quanto già predisposto da SB a carico della legislatura successiva: la politica rimane di destra e non volta a scalfire i poteri delle lobbies nè a tutelare i deboli.

la differenza tra MM e SB è che il primo non ha avuto paura di fare quello che avrebbe voluto fare anche il secondo.

Grillo non credo sia una alternativa realistica (per numeri).

Ciao

Paolo