La grande satira (involontaria) de il Giornale

Buongiorno,

il sottotitolo dell'ultimo editoriale del direttore de il Giornale merita una citazione:


E meriterebbero più ampie citazioni precisazioni come "Anzi, questa volta va detto senza peli sulla lingua: è da figli di puttana" o affondi come "Ancora una volta l'orologio della magistratura segna l'ora dell'interferenza nella vita politica." oppure "giovedì Berlusconi sarà silenziato, non in forza della legge ma dell'arbitrio" o ancora "Il problema riguarda innanzitutto noi, milioni di moderati" o infine "Mi chiedo con che coraggio il presidente della Repubblica possa assistere a tutto questo, avendo lui, e solo lui, la possibilità di ripristinare legalità e democrazia, senza sentirsi marcio dentro.".

Perchè l'oggetto di cotanta furia è l'esecutività della sentenza sul processo Mediaset, che, dopo un lungo slalom tra tutte le bizzarrie imposte dai suoi governi alla giustizia italiana (tra legittimi impedimenti e processi brevi, rogatorie e notifiche,...) ha visto Silvio Berlusconi condannato a quattro anni in primo grado un anno e mezzo fa, con condanna confermata in secondo grado un anno fa, ulteriormente confermata dalla Cassazione otto mesi fa e che ha portato alla sua decadenza da Senatore sei mesi fa. E adesso questa giustizia ad orologeria rischia di privare del tutto inaspettatamente la destra del proprio leader (1).

Perchè a scrivere tutto ciò è uno smemorato signore che si chiama Alessandro Sallusti, cioè un giornalista condannato per diffamazione a mezzo stampa (e credo anche recidivo) cui quello che secondo lui dovrebbe sentirsi marcio dentro, il "probabile mandante" della porcata (sempre per citare le sue parole), aveva già rispamiato la condanna a oltre un anno di galera commutandola in blanda pena pecuniaria (2). Smemorato perchè dovrebbe quindi ricordarsi quanto buonista sia l'atteggiamento del Presidente della Repubblica nei confronti di certi condannati, avendone ampiamente (e a mio avviso immotivatamente) beneficiato in prima persona. 

Perchè mi è già capitato spesso di scrivere della (a mio avviso grossolanamente millantata) moderazione del signore in questione e dei suoi lettori. Moderati come Brunetta, Gelmini e Santanchè, per intenderci.

 E perchè (magari topperò la previsione alla grande, ma non credo), mi aspetto che la condanna da espiare sarà sostanzialmente simbolica, in modo da permette ai "moderati" di avere la possibilità di giovarsi del loro leader e, contemporaneamente, di poter frignare per la sua supposta persecuzione giudiziaria.

Ciao

Paolo

(1) Si dice che il solo Dudù l'avesse previsto. Sapete com'è: i cani sentono i terremoti in anticipo...

(2) Sarebbe sbagliato se, data la professione, insinuassi che per colmo della beffa, l'eventuale oblazione avverrà/avverrebbe/è avvenuta con soldi provenienti almeno in parte dai contributi pubblici dello Stato il cui Presidente sta offendendo?

6 commenti:

F®Ømß°£ ha detto...

Buondì,

gioviali buffoncelli responsabili del disastro. Simpatiche canaglie che ora raccolgono le firme di "sostenitori del leader dei moderati".

Mi chiedo da mesi se sia normale che l'esecuzione della condanna avvenga mesi dopo l'ultimo grado di giudizio. Altro che orologeria.

Saluti

T.

PS: Refuso nel titolo ;-)

PaoloVE ha detto...

@ T:

corretto, grazie!

Ciao

Paolo

Michele Reccanello ha detto...

Buongiorno,
... smemorato signore ...
La parola signore è di troppo. La lentezza della giustizia è un problema sia nel giudicare che nella esecuzione delle sentenze.

Saluti.
Ps Paolo, hai seguito la vicenda dell' ex wolfstep?

PaoloVE ha detto...

@ MR:

non posso dire di averla seguita, ma ieri ho scoperto che Uriel ha chiuso il blog, svuotandolo dei contenuti.

Mi spiace, lo seguivo assiduamente da tantissimo.

Ieri sera ho buttato giù un post di saluto che uscirà ad ora di pranzo.

Ciao

Paolo

spdlcu68 ha detto...

Ciao Paolo,

lascio un commento un po' notarile e solo per certificare che avevi azzeccato la previsione. ma proprio in pieno !

Sarai un po' Dudù anche tu ? ...avvisa se arriva un terremoto....

PaoloVE ha detto...

@ luca:

mi piace vincere facile.

Comunque, in caso di terremoto vi avverto, promesso, anzi, bau!

Ciao

Paolo