La solita stecca dei ciellini

Buongiorno,

immagino che per molti di voi non sarà una sorpresa il fatto che io non nutra simpatia alcuna per Comunione e Liberazione, in virtù di un modo secondo me ipocrita di mescolare credo religioso e pratica politica che ha contraddistinto il movimento fondato da Don Giussani, almeno da quando lo conosco, mescolanza che riesce nel brutto risultato di svilire sia la politica che la religione, entrambe utilizzate troppo spesso dal movimento in maniera troppo strumentale.

Sarà forse anche per questo motivo che ho trovato estremamente stonati e fuori luogo gli applausi tributati dai Ciellini radunati al Meeting di Rimini al Presidente Napolitano, quando questi ha rimarcato che l’attuale governo e l’attuale maggioranza si sono resi responsabili di aver colpevolmente minimizzato per anni la gravità della situazione economica italiana e della crisi che ha investito il nostro Paese.

Maurizio Lupi: ciellino
Ma come? Tanti applausi a chi sostiene queste cose? Ma cosa ca**o applaudite?!? Ma Maurizio Lupi, il pugnace difensore televisivo di ogni iniziativa del Premier,  deputato del PdL e vicepresidente della camera dei deputati, non è uno dei vostri?

Perché non mi ricordo di averlo mai sentito contestare da CL? E con lui nemmeno il presidente della Regione Lombardia Formigoni, anch’egli Ciellino, fedele sostenitore delle politiche della maggioranza, mi risulta sia mai stato contestato dal popolo di CL.

Formigoni, ciellino,  in compagnia
E quindi? chi applaudiamo, loro o il Napolitano che accusa la loro parte politica di aver contribuito a portare l'Italia al centro della tempesta economica?

Purtroppo mi pare che CL incarni lo spirito più reale dell’immobilismo politico italiano di chi vuole essere e restare sempre contiguo al potere: l'altroieri puntellava la DC, sino ad oggi ha puntellato il PdL, adesso, probabilmente, cercherà destra un nuovo soggetto forte. Pronta a sostenere tutto ed il contrario di tutto nel proprio esclusivo interesse.

E, ovviamente, nel nome di Dio. Il loro, quale che sia.

Ciao

Paolo

Oggi mi sento buono e vi offro un CMM alternativo:


4 commenti:

F®Ømß°£ ha detto...

Applaudono perché sentono il vento. L'odio verso i politici è intenso, ma loro sanno bene che è solo una moda e che, se se la giocano bene, resteranno in sella. A spese nostre.

Francesca ha detto...

Buongiorno,

io ho trovato estremamente fuori luogo l'intervento del CDS e direi che questa volta Giorgino ‘O Presidente ha proprio toppato!

Delle inchieste legate all'affarismo poco trasparente del movimento si sa abbastanza e i giornali anche di recente ne hanno trattato.

Inoltre il presenzialismo alle feste di partito non dovrebbe contagiare un'icona super-partes altrimenti verrebbe da pensare che sia normale pensare che l'anno prossimo rivedremo Napolitano a Pontida o a Mirabello cosi come alla Festa nazionale del suo partito di provenienza ideologica!

Ma cio' che piu' mi ha stupito del suo discorso (pure approvato da Mr. B(ean) che lo ha definito ragionevole e misurato) è che per poter dire che il governo ha bellamente ignorato la gravità della crisi, ha subito dovuto aggiungere che l’opposizione non ha fatto altro che dargli tutta la colpa senza avanzare proposte concrete.
Eccerto, la destra vince le elezioni, a mani basse e con la maggioranza piu’ consistente di tutta la storia repubblicana, ma tocca alla minoranza di risolvere i problemi!
L’avete sentito il vecchio infojato nei giorni scorsi, dopo i ripetuti crolli della Borsa e lo spread che sfiorava i 400 punti?

“Ho fatto tutto il possibile, ora ci pensi il Parlamento”

Si perchè lui è impegnato con il bunga bunga eh?!?



ciao Francesca

Michele Reccanello ha detto...

buongiorno,
Dell'intervento del presidente non so che pensare: Vero è il ruolo superpartes che deve tenere, ma è anche vero che ha una sua opinione sulle vicende politiche e, invitato, ha usato il palcoscenico di CL per farcela conoscere. In merito a quanto poi Napolitano ha detto, è stranoto che il governo, con B. e TremeBondi in testa, si sono sempre affannati a dire che andava tutto bene (come del resto hanno fatto dal 2001-2006) a chi crede agli asini che volano ma, pur essendo facili le critiche al csx - per conto mio sparare sul PD è come sparare sulla croce rossa - le parole del presidente sull'opposizione non mi sono piaciute. Dal mio punto di vista l'opposizione ha fatto (male) il suo mestiere d'opposizione.

Bentornata a Francesca!

Michele Reccanello ha detto...

@Francesca,

mi sono letto di gusto le tue repliche sul blog di Telese... mi spiace solo che la tua sia solo fatica sprecata!