Il latte mi è andato di traverso!

Buongiorno, 

L'on, Dario Fruscio
oggi post furibondo e lungo sulle quote latte da parte di Tommaso, che ringrazio. 

L'altro giorno (il ritardo è tutto colpa mia) ho ascoltato il sempre ottimo Barisoni. Il tema era il siluramento di tale Dario Fruscio da parte del Ministro Romani. Questo Fruscio (leghista anomalo nato a Reggio Calabria), era presidente della Agea (Agenzia che si occupa della gestione dei fondi europei) e stava tentando di far pagare le famose multe per le quote latte ai manigoldi sedicenti "irriducibili" che ancora si rifiutano di farlo. 

Ora, da buon ingegnere (mi dispiace per te) io vado per punti:

1) 1984 - L'Europa decide di creare le quote latte per controllare il prezzo del latte stesso. 
Non discuto qui se la cosa sia giusta o ingiusta, fatto sta che è stata varata una norma, e il nostro governo ne è ben a conoscenza. 

2) L'Italia si vede assegnata una quota troppo bassa 
Questo è il punto fondamentale, che andrebbe tatuato sulle chiappe degli irriducibili: Le quote sono basse, perché bassa è la produzione ufficiale. Il resto è prodotto in nero. Questo già la dice lunga su che tipo di persone siano i futuri irriducibili. 

3) Proteste 
Ovviamente i parassiti sociali, abituati a evadere il fisco impunemente, protestano. 
Modalità estremista ON 
Qui si perde la prima occasione di spaccare qualche faccia per far capire chi comanda. Probabilmente perché chi comanda non è la politica, già allora. 
Modalità estremista OFF 

4) I vari governi promettono che non pagheremo multe 
Come sempre l'Italia crede di poter risolvere tutto a modo nostro, facendo finire tutto a tarallucci e latte. Per cui dichiarazioni irresponsabili, tanto saranno fatti dei prossimi governi, semmai. 

5) Le multe le paghiamo eccome 
Ovviamente le cose non si risolvono all'italiana e cominciamo a pagare le multe, con mille e un tentativi per ridurle, modificarle e così via. Ma qual è il succo? Finora abbiamo pagato oltre TRE MILIARDI di euro per questo giochino, cioè per salvare il deretano a 657 banditi (come li definisce il troppo buono Barisoni) E ne dobbiamo pagare un altro miliardo e mezzo. E loro protestano 

6) Nuove Proteste 
I pendagli da forca si permettono anche di bloccare le autostrade con i loro letamai a quattro ruote. 
Modalità estremista ON 
Qui si perde la seconda occasione per fare intervenire un paio di elicotteri da assalto e liberare il paese dalla feccia. Probabilmente perché si possono randellare solo le manifestazioni politiche di sinistra e gente come ultras e eversori col trattore meritano di essere trattati con i guanti. 
Modalità estremista OFF 

7) Un tale al governo cerca di far pagare tali multe 
Dario Fruscio cerca di far pagare queste multe agli stramaledetti 657 manigoldi. 

8) Bossi salva gli irriducibili e fa silurare il tale 
Sempre per dirla con Barisoni, 657 banditi contano di più di 31.000 loro colleghi. Per cui il Re di Padania, chiama il siculo Romano e fa sì che quel calabro di Fruscio sia silurato. 

9) In cambio del favore la Lega vota per mantenere in parlamento il solito sospetto mafioso 
Questa è la ciliegina sulla torta per tutte le deliziose persone che votano Lega con la convinzione che "Nialtri al nord no semo come chei teroni là, bestemmia a piacere!" 
Modalità estremista ON 
Naturalmente ogni occasione è buona per mandare la forza pubblica a casa di questi 657 ladroni con le due opzioni: O paghi tutto fino all'ultimo centesimo O la tua testa finisce su una picca. Ma i membri di questo governo fanno fatica ormai anche ad allacciarsi le scarpe, per cui pagheremo noi anche questa volta e il sogno del vialetto di casa Bossi contornato da picche con teste mozzate di parassiti della società resterà tale. 
Modalità estremista OFF 

...e l'ombrello di Borghezio
In conclusione vorrei far notare come le responsabilità dei vari pessimi governi ci siano e siano gravi, ma come la maggior responsabilità stia nelle false dichiarazioni fornite dai delinquenti che poi si sono anche permessi di bloccarmi l'autostrada e di atteggiarsi a vittime. Senza riattivare la modalità estremista, una pena esemplare contro il patrimonio di questi farabutti sarebbe un buon segno. Ovviamente noi abbiamo voluto Bossi & Berlusconi per cui l'unico segno che ci prendiamo e ci meritiamo sono il dito medio del primo e le corna del secondo. 

Saluti 

Tommaso che non può sentire giustificazioni al voto per la Lega sulla base di questi fatti. 

PS: Ovviamente tutte le dichiarazioni in Modalità estremista attivata sono da intendersi come paradosso, ritengo che le uniche punizioni realistiche per quelle persone siano quelle che tartassano i loro portafogli gonfi di soldi anche miei.
 

4 commenti:

Michele Reccanello ha detto...

Buondì,

l'ho sentito anch'io Barisoni l'altro giorno. E ieri c'è pure tornato!
Prova a spiegarlo a quei pecoroni che finora con il loro voto hanno avvallato la lega. Sono gli stessi leghisti che quando arrivano disgraziati a ondate pretendono da loro il rispetto delle regole, salvo essere i primi a fumarsele nella pipa. E il buon Barisoni (sempre sia lodato!) che faceva notare che le regole prima si rispettano e poi, se sono sbagliate, si tenta di cambiarle.

Condivido tutto, anche la modalità estremista.

B ha detto...

clap clap clap!

Michele Reccanello ha detto...

Sono incappato nell'intervento del "comunista" Barisoni su rai3 alle 12:40.

Michele Reccanello ha detto...

Cito da il Fatto Quotidiano:
Calderoli: “Il condono edilizio sarebbe da Repubblica delle banane”. Giusto. E quello ai suoi amici per le quote latte?