La donna sbagliata al posto sbagliato nel momento sbagliato

Buongiorno,

dal titolo in molti avranno già capito che sto parlando del ministro Mariastella Gelmini. Arrivo in ritardo, ma il sarcasmo, come le ca***te, esige uno sfogo.

Perchè davanti alla notizia che alcuni scienziati avrebbero dimostrato che i neutrini possono viaggiare a velocità superiore a quella della luce (ma la cosa richiederebbe qualche ulteriore verifica e conferma), il Ministro non si è limitato a rispondere legittimamente come il personaggio qui a fianco, ma ha gonfiato i polmoni, dato fiato a trombe tromboni tamburi e pifferi e si è prodigata in un encomiastico comunicato stampa in perfetto stile Istituto Luce, e degno di miglior fortuna in un qualche cabaret di second'ordine.

Leggiamolo insieme 'sto comunicato, dal sito del MIUR (l'ho freezzato, non sia mai che una simile perla finisca col perdersi accidentalmente :-)):


e, per chi volesse leggerlo per bene, lo trascrivo qui, sempre nel timore di una accidentale perdita:

Ufficio Stampa

Roma, 23 settembre 2011


Dichiarazione del ministro Mariastella Gelmini

"La scoperta del Cern di Ginevra e dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare è un avvenimento scientifico di fondamentale importanza."
 

Rivolgo il mio plauso e le mie più sentite congratulazioni agli autori di un esperimento storico. Sono profondamente grata a tutti i ricercatori italiani che hanno contribuito a questo evento che cambierà il volto della fisica moderna.

Il superamento della velocità della luce è una vittoria epocale per la ricerca scientifica di tutto il mondo.

Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l'esperimento, l'Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro.

Inoltre, oggi l'Italia sostiene il Cern con assoluta convinzione, con un contributo di oltre 80 milioni di euro l'anno e gli eventi che stiamo vivendo ci confermano che si tratta di una scelta giusta e lungimirante.

Gelmini: la candido ai Lavori Pubblici
Perfetto.

Fiera ed orgogliona dell'altrui epocale risultato che dà già per acquisito, la signora pensa che tra Ginevra ed il Gran Sasso esista un tunnel. Uno scherzetto di circa 750 Km. E di aver contribuito alla sua realizzazione con la significativa cifra di 45 milioni di euro. Quindi per poco più di 60.000 € al Km. 60 € al metro di tunnel in roccia.

E' del tutto che evidente che una mente simile, nel ministero che occupa, è del tutto sprecata. 

La trasferiscano al ministero dei lavori pubblici, che di opere pubbliche di quelle dimensioni ed a quelle cifre avremmo bisogno. 

Alla società Stretto di Messina, che, con i soli soldi risparmiati "a sua insaputa" dal precedente ministro dei lavori pubblici per l'acquisto della propria abitazione romana, ci colleghiamo la Sicilia col tunnel, altro che sprecare miliardi nel ponte. 

E con una frazione dei soldi del ponte ci colleghiamo invece, sempre in tunnel, la Sardegna (no, non farei il tunnel Civitavecchia Cagliari, ma il Livorno Olbia, così è più facile andare al Billionaire. Bisogna pur darsi delle priorità sensate, cribbio!). E con la cifra restante, da lì scaviamo fino in Spagna, realizzando con due spicci metà del Corridoio 5 e si fottano i No TAV valsusini.

Mi suggeriscono però che vi sia stato un errore nel trascrivere la notizia: quelli misurati probabilmente non sarebbero neutrini, ma neuroni (d'altra parte si somigliano, no?). Gli ultimi residui di un cervello in precipitosissima fuga. Forse al MIUR non lo sanno ancora, ma i risultati ottenuti in realtà potrebbero essere due. Perchè sembra che al MIUR dietro ad un paio di occhialini, in mezzo ad un paio di orecchie, potrebbe esserci il Nulla. E quindi oltre al superamento della velocità della luce avremmo ottenuto il Vuoto Assoluto. Zichichi prenda nota.

Quando si era parlato di interessi sul debito pubblico si era accennato alla credibilità del governo: l'italia continua ad ostentare una classe politica di governo più avulsa dalla realtà degli alienati più gravi. E lo fa ogni giorno, come questo ennesimo esempio dimostra.
 
Ciao

Paolo



P.S. Chi si fosse fermato a questo punto della storia si sarebbe perso un ulteriore significativo apporto alla vicenda da parte del MIUR fornito da questa dichiarazione (comincia a venirmi il sospetto che questi abbiano un senso del ridicolo tale da non cancellare nemmeno i comunicati stampa dal sito, comunque freezzo e copio / incollo anche questo):


che riporto anch'esso per la gioia dei vostri occhi:

Ufficio Stampa

Roma, 24 settembre 2011
Miur, Polemica ridicola 
 

L’ufficio stampa del Ministero precisa che, ovviamente, il tunnel di cui si parla nel comunicato di ieri, non è per nessuna ragione intendibile come un tunnel che collega materialmente Ginevra con il Gran Sasso. Questo è di facile intuizione per tutti e la polemica è assolutamente strumentale. Il tunnel a cui si fa riferimento è quello nel quale circolano i protoni dalle cui collisioni ha origine il fascio di neutrini che attraversando la terra raggiunge il Gran Sasso. Alla costruzione di questo tunnel e delle infrastrutture collegate l’Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro. Questa polemica è dunque destituita di fondamento ed è assolutamente ridicola.

Rileggendo attentamente il primo comunicato (magari siamo tutti stati superficiali) è evidente che quest'anno i campionati di arrampicata estrema su specchio e di ridicolo su pista hanno trovato uno stravincitore. Nemmeno un ipotetico generatore di comunicati stampa del MIUR curato da Metilparaben potrebbe arrivare a tanto.

UPDATE: devo rettificare quanto sopra scritto. Quando avevo scritto il post in rete questo non c'era ancora. Però ripensandoci in effetti non arriva a tanto...

Forse per quello di ridicolo su pista c'è ancora speranza. Tra qualche giorno potrebbe uscire un comunicato stampa sul sito del MIUR con scritto:

Ufficio Stampa

Roma, 32 settembre 2011
 
Asino chi scrive 

E sarebbe qualcosa di finalmente credibile.

8 commenti:

F®Ømß°£ ha detto...

Buondì,

questo è quello che succede quando hai un governo di incompetenti. Ribadisco che, dopo il governo 2001-2007 si sapeva di che gente si circonda il delinquente matricolato che la maggioranza di noi italiani ha ri-eletto.

Questa gente prende decisioni che influiscono sulla nostra vita senza avere nessuna idea delle conseguenze delle loro decisioni.

Però finché non succedono i disastri, ci fa solo ridere questo schifo assoluto.

Non ci sono parole per esprimere il disprezzo per chi votò costoro nel 2008 e adesso si permette di sfottere questo indegno ministro.

Saluti

T. irato con tutti

MS ha detto...

Tra le altre cose leggo:
Il superamento della velocità della luce è una vittoria epocale


Credo che le intenzioni dello scrivente siano quelle di complimentarsi per l'invenzione di qualche tecnologia che permetta il superamento della velocita' della luce.

Insomma, siamo messi proprio male.

MS

PaoloVE ha detto...

@ MS:

probabilmente al MIUR da qualche parte hanno una medaglia d'oro per i neutrini ed una d'argento per i fotoni. Stanno cercando di capire chi uscirà per terzo dal tunnel in modo da convocare il podio per la premiazione.

Ciao

Paolo

Clem ha detto...

SPEZZEREMO LE RENI AI FOTONI!

Michele Reccanello ha detto...

Buonasera,

Più veloci della luce per prendersi meriti non propri. Più lenti di una lumaca per riconoscere i propri errori.

La vicenda del MIUR mi fa venire in mente tutte le volte che arrestano qualche latitante tipo Riina o Provenzano. Il governo di qualsiasi colore si appunta immediatamente la medaglia al petto "un successo dell'azione di governo". Come se in prima linea a rischiare la pelle ci andasse Maroni e tutti gli inutili scaldapoltrone, e non degli umili poliziotti. A cui spesso manca persino la benzina o i pezzi di ricambio per la manutenzione delle volanti.

PaoloVE ha detto...

... e la (in)degna conclusione della storia sono le dimissioni parziali del portavoce del ministro, che, per un virgolettato, rinuncia ad un ruolo seciondario, per mantenere quello dirigenziale più remunerativo al MIUR.

La terra dei cachi.

Ciao

Paolo

Michele Reccanello ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Michele Reccanello ha detto...

Sui neutrini superluminari potrebbe esserci stato un errore:

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Neutrini_superluminali__Andiamoci_cauti/1349732

Povera MaryStar. Già me la immagino pronta per un'altra capriola. Tipo quella di chiudere il tunnel perché troppo costoso. E noi non possiamo permetterci 45 miloni di Euro per ricerche nella fisica fondamentale.