Responsabilità diverse. O no?!?

Schiena Drittissima!
Buongiorno,
mille grazie a Tommaso che offre il post di oggi!
 
nella mia dose settimanale di televisione ho potuto "godere" del rientro di Mentana su la7 dopo le meritate ferie*.
 
La sua schiena era drittissima e la sua parlantina più mitragliante che mai. 
 
Ci ha raccontato come il solito Monti cattivo usi la scusa della salute per tassarci ancora sulle bibite gasate, come "a sinistra" ci sia il putiferio con Bersani che si permette di dare del fascista** a chi da mesi gli dice che è un morto vivente, infine ha sorriso benevolo alle facezie di B...atman. 
A seguire garrulo servizio sui prezzi della benzina (gonfiati dalle accise, sapete, non specula mai nessuno). Infine razzi contro i nostri ragazzi in Afghanistan, che non guasta mai, se c'è tempo parliamo anche dei 17 decapitati dai talebani, ma quelli checcefrega in fondo?

Gongolando ci ha poi annunciato che, per approfondire l'interessante tema della rissa a sinistra (su cui peraltro il Corriere, nella sua terzietà, aveva titolato la mattina), alle 21 avrebbe condotto un talk show.
Ospiti: E. Macaluso, M. Travaglio, A. Di Pietro, G. Ferrara. In collegamento F. Boccia.
Equilibrio assoluto, schiena dritta!

Sugli altri canali sappiamo come funziona, per cui mi trovo ancora ad osservare che lo status di sbeffeggiati in cui si trovano gli esponenti PD non possa dirsi estraneo a questo sistema di informazione.
 
La trasmissione di Facci dopo il telegiornale ne è stato un altro esempio. 
Ospiti Osvaldo Napoli e in collegamento Stefano Fassina.
 
Impeccabilmente abbigliato, sorridente e con la rivoltante abbronzatura tipica del dopo-ferie, Napoli ha costruito questa perla della retorica:
Fassina: "Se ora si parla di legge elettorale, è perché voi del PDL avete votato la peggior legge elettorale d'Europa."
Napoli: "A voi non è che dispiacesse poi tanto!"
F: "Voi avete votato il Porcellum"
N: "A voi non dispiaceva..." si stava anche avventurando a dire che era stata votata anche dal PD
F: "Noi abbiamo votato contro"
N: "Sì, ma non avete appoggiato il referendum per abrogarla!" 

Sorrisone di Napoli, game over: ideare e votare il Porcellum vale lo stesso di non sostenere un referendum (peraltro ritenuto non accettabile) per poi abrogarlo?
 
Questa logica per cui le responsabilità non equamente distribuite vengono trattate come se lo fossero è quella che regna sovrana negli invasati dell'antipolitica.
 
Ed è la logica per cui ci dovremo cuccare i Grillo, i Di Pietro e per assurdo la non cancellazione di B dal panorama politico.

Saluti

Tommaso

*Ferie peraltro durate come quelle di Cruciani e dei nostri parlamentari. Criticatissime solo per questi ultimi, sai i soldi pubblici blah, blah, blah.
 
** Come prevedibile trovo che Bersani abbia ragione al 100%: persone che di fatto stanno demolendo l'istituzione Parlamento, ci provano con l'istituzione Presidenza della Repubblica, e lo fanno usando linguaggio violento del tipo "vi seppelliremo", hanno un atteggiamento fascista. Cincischiare sul fatto che il fascismo sia morto 50 anni fa significa essere in malafede.

Limito la mia chiosa ad una sola domanda: perchè quella tra Bersani e Grillo è una rissa a sinistra su cui parlare ampiamente e quella tra il Futurista e La Russa (ma potreste scegliere anche quella tra bossiani e maroniani) non è invece una rissa a destra e non se ne parla?

Ah!, saperlo!

Ciao

Paolo

7 commenti:

Michele Reccanello ha detto...

@tommaso
aspetto solo di vedere all'opera Bersani+Casini+Vendola+(eventuale ruota di scorta)Alfano con Monti o Passera - intendiamoci: non che ce l'abbia con lui le responsabilità dello stato delle cose sono di altri - come premier. Un annetto così e poi ne riparliamo. La mia profezia è che dovrai dare ragione a Paolo per il suo manifesto non-voto, non tanto per la persona di Bersani, ma per tutto il carrozzone di impresentabili che gli sta dietro.
Tu più o meno giustamente critichi Travaglio, Grillo, Mentana etc. etc. ... il PD non è solo Bersani.

F®Ømß°£ ha detto...

@MR

non capisco bene il tuo commento. Io auspico un governo politico del PD, che prosegua la linea di Monti, possibilmente raddrizzandone alcune storture. Auspico anche che la percentuale di PDL in Parlamento sia la più bassa possibile e che i Grillini non siano in condizione di bloccare tutto.

Le alternative sono un paese in mano a gente che crede o finge di credere di poter uscire dall'Euro come si esce dal supermercato, o peggio l'ennesima replica dell'impresentabile B.

Il non voto è una scelta sempre perdente, le capziose spiegazioni che il non-votante medio insiste sempre per motivare nel dettaglio la sua scelta sono la dimostrazione della sua sconfitta. (Ok, questa poteva averla scritta Vendola).

Il fatto è che i voti contano, il resto è fuffa.

Il post in ogni caso era proprio sulle cause del riflesso condizionato per cui il PD è irriso e ritenuto responsabile ben al di là delle sue colpe reali.

Saluti

T.

F®Ømß°£ ha detto...

Avevo anche un PS al post:

Le colonne delle tette di tutti i quotidiani mettono in primo piano il litigio tra Ferrara e Travaglio.
Siccome sono un signore non uso soprannomi di animali o di comici degli anni trenta.
Va detto tuttavia che questa televisione è spazzatura della peggior specie.
Non può esservi rispetto di alcun tipo per chi organizza trasmissioni di questo tipo, specialmente se poi si permette di produrre pistolotti moralistici ogni giorno che Dio manda in terra.

Anonimo ha detto...

Leggendo il suo commento, ho come il vago sospetto che Tommaso sia del Pd, "senza se e senza ma"...
Collega di gorby07 del blog di Gilioli?

Scherzi a parte, il Pd continui pure a proseguire la linea di Monti, purché la smetta di definirsi partito di CENTRO(e fin lì...)-SINISTRA (!?!).

Un minimo di pudore, che diamine!

Sandro59


P.s.: accidenti alle illeggibili parole da digitare per dimostrare di non essere un robot!
Perché noi robot dobbiamo essere ancora discriminati???

F®Ømß°£ ha detto...

@Sandro

condivido con te l'odio per le parole da digitare.

Come molti elettori PD vedo benissimo i difetti e le storture che lo affliggono.

Detto questo mi limito a osservare che molte delle critiche siano anch'esse "senza se e senza ma": basate su "logiche" come quella di Napoli che riporto nel post.

Saluti, ora provo ad affrontare la parola "irpopla 37"

T.

PaoloVE ha detto...

@ MR:

il fatto che alle ultime politiche io non abbia votato (e me ne sia successivamente almeno in parte rammaricato) ci sta tutto.

Allo stato attuale non saprei però che fare...

Ciao

Paolo

Michele Reccanello ha detto...

Allo stato attuale non saprei però che fare...

idem!