Prese per il culo

Buongiorno,

come probabilmente saprete non sono uno di quelli che si sono appassionati a storie di Bunga Bunga e di Olgettine e, per quanto mi riguarda, ritengo che, pur non essendo stato opportuno lasciar trapelare notizie relative agli usi e costumi  delle sue feste private (discutibili secondo i bigotti canoni italici), Berlusconi potesse farci quanto più gli aggradava nei limiti della legge, dei rapporti tra adulti consenzienti e dell'opportunità legata alla carica istituzionale.

Quanto scrivo non ha perciò nulla a vedere con gli strepiti per le cene eleganti che tanto hanno imbrattato i nostri giornali, e anzi non mi pare sia stato trovato di particolare interesse dai giornali stessi, ma secondo me è indice di scarsissima buona fede ed onestà intellettuale che mi piacerebbe che alcuni fedelissimi giungessero ad apprezzare.

Nel febbraio dell'anno scorso la difesa dell'imputato SB ritenne di dover chiamare a testimoniare Ruby nel processo per prostituzione minorile.



Ecco, magari ci sarà la più feroce delle persecuzioni giudiziarie nei suoi confronti, ma credo che questa sequenza sia difficile da spiegare al di fuori della ricerca del ritardo pretestuoso, ed i media (anche quelli più ferocemente Komunisti e manettari) si guardano bene dal ricordarlo...

Ciao

Paolo

P.S. Forte della mia passione per il legal thriller, credo che negli USA questo passi sotto la voce di "oltraggio alla corte" e giustifici la reclusione dell'avvocato...

2 commenti:

F®Ømß°£ ha detto...

Buondì,

avevo fatto la stessa riflessione.

La principale strategia difensiva di avvocati molto ben pagati è, di fatto, la perdita di tempo.

Il tutto purtroppo è permesso in questo Paese in cui il buon senso non ha mai la meglio sul cavillo.

Sarebbero in grado di negare che gli oggetti cadono verso il basso, mentre stanno precipitando nel vuoto.

Saluti

Tommaso

Michele Reccanello ha detto...

Sono abbastanza d'accordo con quello che sostieni a parte quando dici:
Quanto scrivo non ha perciò nulla a vedere con gli strepiti per le cene eleganti che tanto hanno imbrattato i nostri giornali

Dal mio punto di vista quegli strepiti ci stavano tutti, perché se un PdC telefona alla questura per... (sappiamo tutti come è andata)... e si difende dicendo che erano cene eleganti, e poi saltano fuori le testimonianze che tanto eleganti non erano e che a questo va aggiunto che vi partecipava una giovane non ancora maggiorenne - si lo, non sono i pochi mesi che cambiano la capacità di intendere e volere, ma la legge è questa - allora sapere che mentre fuori dalle cene eleganti c'è un paese che marcisce, il PdC - sai che novità :-( - si fa i ca**i suoi, è bene che anche agli irriducibili si palesi che la nave è in mano a Schettino. Se poi la nave affonda e gli irriducibili continuano a ballare nel salone* beati, questo è un altro paio di maniche.

Saluti.

*Ho letto che alcuni sondaggi danno il Partito dei Ladri a circa il 18%, e hanno perfino intenzione di ricandidare Cosentino. Nella Lombardia dei Ladroni a Casa nostra Maroni è davanti nei sondaggi, a un galantuomo come Ambrosoli... Avevi ragione: Era meglio non strepitare ma fare come gli struzzi e mettere la testa sotto la sabbia.

- Velocemente diritti contro gli scogli :-(
- Meno male -anche se non serve a niente- c'è chi ha parlato di pifferaio magico e ne ha ricordato l'autorevolezza al popolo che crede agli asini che volano e qui, a proposito di quadrupedi volanti, ci potremmo riallacciare a quanto dicevi nel precedente post:-)