Forza Emma!

Buongiorno,

pur non essendo particolarmente appassionato alle previsioni su chi succederà all'ormai dimissionario Presidente Napolitano, coltivavo la speranza che per Emma Bonino potesse essere la volta buona.

Competente, autorevole, riconosciuta a livello internazionale, indipendente, intransigente nel difendere i diritti umani e per di più donna in un momento nel quale Renzi sembra amare quello che alcuni hanno definito il "pink washing" della politica italiana (1), mi sarebbe piaciuta come candidatura (2).

Purtroppo è di ieri la doppiamente brutta notizia che un tumore al polmone la impegnerà in un'altra battaglia parallela nei prossimi mesi e, realisticamente, la toglierà purtroppo dal novero dei candidati al Quirinale: dover dedicare le proprie energie nei prossimi mesi primariamente alle terapie sarà qualcosa più di un alibi in mano ai tanti che non l'avrebbero apprezzata.

Come dicevo, da parte mia un doppio rammarico e, soprattutto, un grande e sentito in bocca al lupo.

Forza Emma!

Ciao

Paolo

(1) Si, lo so, una cosa è l'immagine, una cosa la sostanza...

(2) Si, so anche che difficilmente una laica coerente ed intransigente sarebbe stata un candidato spendibile per le attuali grandi intese...

3 commenti:

altrosimone ha detto...

C'è anche chi propone altra Donna, sempre in ambito "Espresso":

http://paterlini.blogautore.espresso.repubblica.it/2015/01/12/perche-non-lei/

Michele Reccanello ha detto...

Sono convinto che anche la Bonsanti sarebbe d'accordo con questo nome.

... Ma una persona cosi "tosta" è invisa a troppi per riuscire a spuntarla. :-(

Saluti.

PaoloVE ha detto...

@ altrosimone e MR:

conosco poco entrambe.

Nel caso della Carlassare è evidente che una delle gambe del patto del Nazareno non potrebbe accettarla.

E probabilmente nemmeno l'altra.

:-(

Ciao

Paolo