Del perchè avere agenzie di rating. Esempio n° 2

Buongiorno,

L'Agenzia dalla logica stringente
nei giorni scorsi una bozza di accordo tra la Merkel e Sarkoszy ha iniziato a rendere un po' meno fosco il panorama sulle crisi dei debiti sovrani in Europa.

In compenso negli USA sembra impossibile giungere ad un accordo tra Democratici e Repubblicani che impedisca il default previsto per il 2 agosto, cioè tra una settimana.

Quindi l'Agenzia di rating Moody's, con logica stringente e perfetta scelta di tempi, declassa la Grecia, lasciando agli Stati Uniti la tripla A che indica il massimo dell'affidabilità del debito.

Tutto ciò solo per dire che questo non era un caso nè un errore, ma una deliberata scelta che privilegia alcuni e penalizza altri e che sinora è stata usata per favorire i sistemi economici e bancari Usa ed UK a scapito degli altri.


Ciao

Paolo

4 commenti:

Clem ha detto...

Ma un bel nome cognome e indirizzo di dirigenti, senior analist, junior analyst e tiratori di dadi di questa agenzia che si fa chiamare Lunatico's? Sai che ho fatto fatica a trovare roba sui vari portavoce intervistati per "spiegare" come mai la Grecia sì e gli Stati Uniti no?

PaoloVE ha detto...

...bhè, in teoria quei nomi dovrebbero essere meno interessanti di quello del vero proprietario, che dovrebbe essere (come azionista di maggioranza) il miliardario Warren Buffett con oltre il 25% delle azioni, se non mi sbaglio...

Ciao

Paolo.

Clem ha detto...

Appunto. Questo fornisce un'idea della trasparenza di queste agenzie.
Il punto è che finché ci sono ancora pirla che gli danno retta, questi mantengono il loro capitale più importante, ovvero la nostra attenzione. È la nostra attenzione che ne avvalora il rating.
(parola di controllo: ingoola)

Michele Reccanello ha detto...

@Paolo
il tuo post l' ho trovato interessante cosi l'ho girato sul blog di santalmassi
http://santalmassiaschienadritta.blogspot.com/2011/07/conto-alla-rovescia.html#comments
Leggiti la replica di un lettore