L'agguato dei Medici Komunisti!

Buongiorno,

credo che per i nostri moderati e per i liberali all'amatriciana la spiegazione più ovvia di quanto sta avvennedo all'ex premier Silvio Berlusconi, cui è stato negato da una visita fiscale il legittimo impedimento per la congiuntivite da cui sembra essere afflitto (e che si sarebbe complicata per una crisi ipertensiva in problemi che richiedono un periodo di osservazione cardiologica) non possa che essere quella di cui nel titolo: un vile agguato alla libertà di SB e, conseguente dell'Italia da lui di persona personalmente incarnata.

E quindi, dopo le toghe rosse, prepariamoci ad essere sommersi da intemerate contro i camici rossi, a base di slogan su "Falce e Stetoscopio".

Probabilmente Libero scoprirà che il medico fiscale era amico d'infanzia di Gino Strada ed il Giornale pubblicherà le foto della sorella del medico che, all'età di tredici anni, mangiava una salsiccia alla festa dell'Unità.

Ogni volta che penso che il ridicolo abbia raggiunto il culmine vengo smentito.

Ciao

Paolo

2 commenti:

Michele Reccanello ha detto...

Ti giro il commento che ho postato in un post di santalmassi che parlava di regicidio:

Caro Santalmassi,
il regicidio in cui lei sperava è stato un sogno ad occhi aperti, ma comunque si realizzerà perché il tempo è CONTRO il re. La dimostrazione plastica a causa degli scandali e della incapacità di governare dimostrata, si è avuta quando al (finto) annuncio del ritiro di B. il PdL era sceso fino al 7% del consenso. Prontamente risalito non appena il cav è ri-ri-ri-ri-ri-ridisceso in campo (se mai se ne fosse allontanato) su richiesta, cosi dice lui e io in parte gli credo, di tutto il “partito”. In realtà tutti i suoi sudditi sanno bene che una volta fuori dalle scene il PdL vale appunto il 7% o anche meno, e addio a tanta gente abituata ad anni di poltrona. Per questo oggi c’è stata un ennesima pagliacciata davanti al palazzo di giustizia: Come uno sciopero per la salvaguardaia di “posti di lavoro”. Altro che rispetto delle istituzioni…

B ha detto...

Se costui rientra sulla scena politica a causa di un mancato accordo tra PD e M5S, potremo dire che questa volta i fiancheggiatori del PDL saranno stati i grillini? O i GrilloBorg cominceranno ad urlare e a ripetere le frasi imparate a memoria dal loro presidente? Tanto lo farebbero comunque, essendo apparentemente incapaci di pensiero proprio e costruttivo...